Camping Bella Vista

Mangiare e Bere

La cucina ligure è costituita dai piatti della tradizione culinaria della regione della Liguria, che comprende preparazioni, tecniche e ingredienti legati sia alla produzione locale (come il preboggion, miscuglio di erbe selvatiche), sia alle importazioni provenienti da zone con cui nei secoli, i liguri hanno avuto frequenti contatti (come il pecorino sardo, uno degli ingredienti del pesto).

Eten

Per storia, radici ed elementi che la compongono si può dire che quella ligure sia la vera cucina mediterranea.

Una cucina povera, propria delle genti di campagna, dei montanari e dei naviganti, fatta di alimenti semplici, comuni ed economici, che è tuttavia diventata costosa, ricercata e piena dei fasti antichi.

Volendo riassumere si può affermare che la gastronomia della Liguria si contraddistingua per sei grandi elementi:

  • le erbe selvatiche spontanee del territorio (maggiorana, salvia, rosmarino, alloro, timo, ecc.) e i prodotti dell’orto di casa (cipolle, patate,basilico, melanzane, ecc.)
  • le primizie delle coltivazioni e dei boschi (basilico di Prà, pomodori “cuore di bue”, zucchine trombette, asparagi e carciofi albenganesi,funghi, tartufi della Val Bormida, miele, frutta fresca, frutta secca ecc.)
  • l’olio di oliva della Riviera Ligure ed i vini rinomati
  • i prodotti farinacei (focacce, farinate, torte salate ecc.) e quelli da forno: ad esempio il pane di Triora
  • la vasta gamma di paste secche e fresche
  • il pescato del mare (acciughe, gamberi, polpi, moscardini, seppie, muscoli, triglie, ecc.) e la selvaggina, data l’alta boscosità, per esempio il cinghiale.